Ferrara – Chi è rimasto colpito e si è emozionato con il film “Pina” di Wim Wenders ricorderà le lunghe passerelle sempre capeggiate da un uomo distinto, magro, slanciato. È lui, Lutz Förster, solo in scena, unico interprete del proprio autoritratto. Portrait of a Dancer è il monologo recitato/danzato di questo splendido performer che si racconta con poesia, ironia, eleganza, narrandoci il suo Tanztheater Wuppertal Pina Bausch.

leggi la recensione sul blog ParolediDanza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...