Mira VE – Il meccanismo scenico è semplice e ispirato ad un tempo. Due sconclusionati musicisti suonano qualsiasi cosa – dal violoncello alla sega da legno, dalla sedia a sdraio al pianoforte – giocando su piccole schermaglie e ridicoli malintesi.

Non può che suscitare il sorriso il candore di Duel – Opus 2, un piccolo lavoro con cui Laurent Cirade e Paul Staïcu – vincitori nel 2012 del Niederstätter SurPrize a Bolzano – costruiscono sulla scena il loro teatro non verbale. I due musicisti, entrambi con un curriculum di studi e professionale di tutto rispetto, giocano a rincorrere la musica con improbabili soluzioni strumentali.

Pianoforte, violoncello, grimaldello, sedia a sdraio e barbecue diventano medium per scene surreali, nelle quali comunque la protagonista è la musica… E se all’inizio alcune esibizioni acrobatico-musicali sembrano prevedibili, con il passare dei minuti (e delle bizzarrie strumentali) emerge uno stupore poco infantile e quasi nostalgico.

Cirade e Staïcu attraversano la storia della musica oltrepassando steccati e stereotipi, dal Volo del calabrone a My Way, da Say You Say Me ai lieder classici, con un approccio ironico e divertente che affonda però nel lirismo delicato che seduce. Un lavoro dunque che sa sorridere e alleggerisce, svelando l’anima leggera e colta della musica.

@gbmarchetto

visto al Teatro Villa dei Leoni – Mira VE

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...