20130819-223407.jpgLa Thuile AO – Se cercate un luogo per l’astrazione e le rinunce, la Valle d’Aosta non fa per voi. E soprattutto tenetevi a distanza da La Thuile, un buen retiro per amanti della montagna e gourmand incalliti, appassionati di buon vino e di cioccolata, adepti del turismo naturalistico e termale, sportivi e pigri rabdomanti della ‘polenta concia’.
Trascorrere poi un week-end sotto il ghiacciaio del Rutor nei giorni in cui si “celebra” Chocolathuile – quest’anno dal 23 al 25 agosto – è un rischio che solo i bon vivant dalla provata resistenza si possono permettere. Una tre-giorni che porta nella Vallis Digna le migliori specialità di artigiani e maitres chocolatiers, coinvolgendo anche gli chef dei migliori ristoranti della zona con menu speciali a base di cioccolato.
Se certo non si può rinunciare ad un passaggio tra gli stand degli artigiani del cioccolato per degustare praline e ad assaggiare le specialità della cucina della festa, le vere tentazioni sono a La Thuile e dintorni ogni giorno dell’anno.
Per i golosi irriducibili, instancabili di zucchero e calorie e serotonina, le mete sono senza dubbio Chocolat – la maison che ha lanciato la festa, ma soprattutto che ha creato quella autentica tentazione irresistibile che è la Tometta di La Thuile – e Serendipity, dove le delizie a base di cacao non mancano (come la torta doppio-cioiccolato o il dolce 1441 dedicato all’altitudine del paese alpino), ma la vera chicca sono i gelati intensi.
Saldato il debito con le dolcezze che hanno fatto da esca verso La Thuile, non si può tacere invece una verità terribile (per la linea): tra il paese e il passo del Piccolo San Bernardo si mangia bene quasi dappertutto! In primis a Lo Riondet, bar ristoro accessibile in auto solo fino al tempo della neve. L’antipasto è già commovente, con lardo e moccetta sul pane caldo, insalata valdostana (a base di cavoli, mele e senape) e polenta integrale alla valdostana gratinata in forno con formaggio d’alpeggio. Si entra nel vivo scegliendo tra costato croccante di maialetto con senape, cinghiale con uva pinoli e noci, camoscio in umido con mela renetta caramellata e costicine piccanti, senza dimenticare la Carbonade di vitello e il camoscio in civet al vino risso. Sul finale il dolce al cioccolato con panna fatta in casa viene seguito dalla grappa all’achillea.
In quota c’è anche Le Chalet de Cantamont con taglieri di affettati e formaggi, pasta fresca e dolci fatti in casa.
Da citare, in paese, anche il ristorante Les Granges, che utilizza le verdure dell’orto e serve prodotti a Km0, oltre a produrre artigianalmente fontina e jambon des Bosses.
Sulla strada che porta verso le cascate del Rutor, in mezzo al verde, l’hotel Eden sorprende i gourmand con Le Coq au Vin, bio-ristorante capace di sapori delicati e intensi, con abbinamenti di sicuro interesse: come riccioli di finocchio e rucola con bottarga di trota e pomodorini confit, emulsione al pepe e levistico; riso carnaroli mantecato con crema di rapa rossa e fondutina alla valdostana e briciole di nocciole tostate; costolette di cervo cotte al rosa e gratinate al forno in crosta di fagioli di cacao, glassate con salsa al cioccolato speziato (una meraviglia).

Tra un dolce al cioccolato e uno spezzatino con polenta, tra una passeggiata e una corsa in mountain bike, assolutamente da non perdere un pomeriggio alle terme di Pré-Saint Didier. Il gruppo QC Terme gestisce con cura lo storico stabilimento, che offre momenti di benessere totale Spa&wellness con vista sul Bianco, oltre a un ristoro salutistico degno di un bon-vivant.

programma e novità di CHOCOLAThuile
tutto su La Thuile
scopri le terme di Pré-Saint Didier

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...