Incrocio di culture musicali ad Arta Terme

Posted on 23 novembre 2015

0


griff_trioArta Terme (Ud) – Un weekend sonoro, vitale e multiforme che raccoglie esperienze musicali molto diverse ad Arta Terme. Il 12 e 13 dicembre nasce nel cuore della Carnia il Winter Folk Festival.
Nella località termale, addobbata a festa e con le bancarelle del tradizionale Mercatino di Santa Lucia, musicisti di fama internazionale italiani e stranieri portano la loro voce e musica a risuonare in spazi dedicati o all’aperto. Folk e world music come espressione moderna di contaminazioni proprie sia delle aree di confine, quale è appunto la Carnia, che della nuova società complessa che avvicina e confronta culture diverse.
I musicisti ospiti per questa prima edizione sono il Duo Michele Pucci (chitarra) – Massimo Gatti (mandolino moderno); il Duo Giulio Venier (violino) – Lino Straulino (cantautore e polistrumentista carnico); il Trio Griff ovvero Remi Decker, Colin Deru, Raphael De Cock (che suonano cornamuse e flauti); il quartetto Antiche Ferrovie Calabro-Lucane (Ettore Castagna, Domenico Corapi, Gianpiero Nitti, Giuseppe Ranieri); Fabio Turchetto (Bandoneon).
La direzione artistica è affidata a Giulio Venier, musicista legato al territorio della Carnia per origini e formazione, che in collaborazione con Maria Lina Marescutti (organizzazione) e Carnia Welcome ha ideato la manifestazione.

Carnia_Terme di Arta_Fontana PudiaIn concomitanza col Festival, i ristoranti di Arta Terme propongono menù ispirati alle tradizioni natalizie e le Terme accolgono gli ospiti con trattamenti speciali.

info > Carnia Welcome
www.carnia.it

Posted in: festival, musica, week-end