Noiose pseudo-provocazioni ispaniche

Venezia - Una noia mortale, nel vuoto di senso, contenuti, drammaturgia, lucidità, poesia. "Muerte y reencarnación en un cowboy" è l'indifendibile lavoro che Rodrigo García, acclamato “irregolare” della scena internazionale, ha presentato alla Biennale Teatro. Nel suo proposito di affrontare «il disordine di un mondo fatto di violenza e sopraffazione, mettendo a nudo l’ipocrisia e … Leggi tutto Noiose pseudo-provocazioni ispaniche

Annunci

L’icona strappata di Castellucci

Venezia - C'è un'immagine che diventa icona drammaturgica. C'è un pensiero ideativo che si devolve autoreferenziale sulla scena, per accartocciarsi nel tempo di un piccolo incendio fatto di un grumo di luci. C'è un concetto astratto e ctonio che giustifica la messinscena di "Sul volto del figlio di Dio", l'opera di Romeo Castellucci che - … Leggi tutto L’icona strappata di Castellucci

Ostermeier scava nel grottesco di Amleto

Venezia - Con un inconsueto ritardo da esordio, la Biennale Teatro ha alzato il sipario su un programma intenso e costellato di grandi nomi. Il direttore Alex Rigola ha affidato il debutto del 41. Festival Internazionale a Thomas Ostermeier, insignito del Leone d’oro alla carriera nonostante sia "solo" quarantaduenne in quanto «punto di riferimento internazionale … Leggi tutto Ostermeier scava nel grottesco di Amleto

Il Prometheus visionario di Fabre

Venezia - Si può obiettare che Jan Fabre sia tanto immaginifico da risultare finto, che sia creativamente ammiccante per quel gioco che mescola tecnologia e densità verbale. Eppure anche il suo "Prometheus – Landscape II" ospitato alla Biennale Teatro ha la potenza tutta teatrale di un affresco drammaticamente fiabesco. Luci impeccabili e lancinanti, suoni tanto … Leggi tutto Il Prometheus visionario di Fabre